istinti distanti

Io sopravvivo, tu sei la mia musica dentro
fuori di me, tra i pensieri la musica s’erge
io sopravvivo nel tuo centro

Abbiamo focolai di rivolta, siamo l’epicentro istinti distanti,
dannose giornate, resistenza, speranze..

Sopravvivrò con la forza di ieri, brucerò oggi e domani,
io cercherò di guardarti tra le stelle sopra i muri le onde leggere vederti farti avanti con sfacciataggine,
disinvolta e raggiante

Ora siamo qui, uno di fronte l’altro
cieli svariati da assaporare, suoni diversi da raccontare
Istanti distanti, desideri protettivi, scenari lontani,
vo-la-no Istinti distanti, scivolo nel tempo,
libero io corro cado mi rialzo

Se la mia lotta cattura il vento sulla tua pelle,
istinti distanti saranno faro per naviganti…




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *